Città d’arte Veneto

Escursioni di un giorno a Treviso, Padova, Vicenza, Bassano, Belluno, Verona. A pochi kilometri di distanza!

Vittorio Veneto, oltre ad essere di per sé una città d'arte di Venezia, è il posto migliore da cui partire per visitare tutte le altre città d'arte del Veneto, come Venezia, Padova, Vicenza, Belluno, Treviso, Verona, Castelfranco, Conegliano, Asolo . È anche a solo un'ora di auto da Cortina d'Ampezzo e Cadore, nelle Dolomiti.

PADOVA

An excursion to Padua,
Un po 'di storia : Padova è stata una delle città più fiorenti sin dal medioevo, ma solo nel primo Rinascimento Padova ha avuto un periodo di straordinario ardore culturale per la scienza e l'arte, come protagonista assoluto grazie alla presenza di artisti e scrittori europei sotto la famiglia Carraresi e poi sotto la Repubblica veneta.
L'Università fu fondata nel 1222, la terza più antica del mondo occidentale dopo Bologna (1088) e Parigi (1150). La magnifica Basilica di Sant'Antonio fu costruita subito dopo la morte del Santo nel 1231. Conserva il corpo di Sant'Antonio. Tra il 1303 e il 1305 Giotto dipinse il suo capolavoro, la decorazione della Cappella degli Scrovegni. A partire dal XV secolo Padova godette di relativa pace e tranquillità grazie ai governi della Repubblica di Venezia e dell'impero austro-ungarico.
Cosa devi vedere a Padova : una breve visita a Padova deve includere un tour alla Cappella degli Scrovegni dipinta da Giotto, la Basilica di Sant'Antonio in Stile bizantino come il San Marco veneziano, la piazza medievale Piazza dei Signori , l ' Università con il famoso Anatomy Theatre e il Prato della Valle , una delle piazze più grandi d'Europa.
Come raggiungere Padova da Vittorio Veneto ?: In treno: da Mestre (Venezia), ci sono molti treni per Padova (un treno ogni quindici minuti, una corsa di 20 minuti). In auto : prendi l'Autostrada da entrambe le uscite Vittorio Veneto sud o nord, direzione prima Venezia e poi Milano

VICENZA

art cities veneto

Un po 'di storia: Vicenza alla fine del Medioevo cadde sotto il controllo di diverse Signorie (signorie). Dopo una terribile battaglia contro Ezzelino III da Romano, Vicenza capitolò a Padova e successivamente passò sotto il dominio della famiglia della Scala di Verona e della famiglia Visconti di Milano . Nel 1407 la città di Vicenza decise spontaneamente di far parte della Repubblica di Venezia; da allora fino al 1797, il lungo governo della Serenissima fornì quattro secoli di pace e benessere, le arti fiorirono e l'economia prosperò.
Il sedicesimo era il secolo del grande architetto del tardo Rinascimento Andrea Palladio , che lasciò in eredità la città di Vicenza e il mondo, un patrimonio insostituibile di edifici e sontuose Ville Venete.
Puoi ammirare le sue opere più importanti come la Basilica Palladiana nella centralissima Piazza dei Signori, il Teatro Olimpico, Palazzo Chiericati e Villa Capra (la Rotonda) posti appena fuori. La tradizione palladiana fu continuata a Vicenza da Vincenzo Scamozzi e altri architetti fino al XVIII secolo, mentre lo stile palladiano si diffuse in tutta Europa.
Cosa devi vedere a Vicenza : fai una breve passeggiata per le strade e i vicoli della città e vai al Teatro Olimpico, una delle creazioni più pure dell'architettura rinascimentale in L'Italia e l'opera più bella del Palladio. Le ville venete del Palladio sono tutte in campagna, devi andare in auto e trovare una mappa molto precisa con gli orari di apertura di ogni villa; se non hai la macchina potresti dover trovare una visita guidata. Devi visitare la Villa Rotonda (interno aperto solo il mercoledì), l'opera più celebre del Palladio e la villa Malcontenta, considerata la casa più bella del mondo.
Come raggiungere Vicenza? : se sei in auto l'autostrada (autostrada) collega Vittorio Veneto all'uscita di Vicenza Ovest. In treno è molto semplice, ma non potrai visitare le ville palladiane, nella campagna.

BELLUNO,PIACEVOLE E MOLTO VICINA!

Belluno in Dolomites, close to Venice and Vittorio Veneto
Belluno, città di 31.000 abitanti e capoluogo della provincia, è il luogo da cui partire per raggiungere tutte le destinazioni nelle Dolomiti Venete. Grazie alla sua vicinanza a Vittorio Veneto, Treviso e Venezia, è una destinazione turistica perfetta per brevi gite di un giorno. Belluno è particolarmente piacevole per la sua posizione invidiabile vicino a tutto nelle Dolomiti Venete e per il rispetto che i suoi abitanti mostrano per le questioni ambientali.
Un po 'di storia : la città di Belluno era importante fin dai tempi dell'imperatore romano Augusto. Nel Medioevo era sotto il dominio dei Longobardi e dei Carolingi. Da allora in poi cadde sotto diverse famiglie di Treviso, gli Ezzelini, il Camino e la Carrara. Nel 1404 Belluno entrò a far parte della Repubblica di Venezia (La Serenissima). Nel 1806 faceva parte dell'Impero austriaco e nel 1866 si unì al Regno d'Italia. Durante la prima guerra mondiale Belluno si impegnò a difendere il confine austriaco italiano. L'8 settembre 1943 fu formato il Comitato di opposizione ai fascisti nazisti.
Una passeggiata nella città di Belluno è molto piacevole:
Ecco alcuni dei luoghi più importanti di Belluno che devi visitare: la splendida piazza, Piazza del Duomo dove si può ammirare il Duomo, ricostruito nel XVI secolo, con il suo bel campanile barocco e splendidi dipinti all'interno; il Palazzo dei Rettori che oggi ospita la Prefettura, costruita nel 1491; la torre dell'orologio del 1549; Piazza dei Martiri, centro della città e Piazza del Mercato, con splendidi edifici e portici rinascimentali.
Non dimenticare di visitare anche: Il Museo, che raccoglie reperti preistorici e romani. Via Mezzaterra, suggestiva via romana. Porta Dion, che era l'ingresso principale del centro storico. La chiesa gotica di Santo Stefano costruita nel 1468, con il suo antico portale. La chiesa cinquecentesca della Madonna delle Grazie. Il palazzo del conte vescovo e la chiesa di San Pietro.
Come raggiungere Belluno da Vittorio Veneto ?: In auto è molto facile. È solo un giro di 25 minuti in autostrada. In treno: c'è un treno diretto ogni due o tre ore, altrimenti devi cambiare a Ponte nelle Alpi.

BASSANO DEL GRAPPA

Visit Jacopo da Bassano paintings
Un po 'di storia: Bassano nel Medioevo era sotto il dominio di Longobardi e Carolingi; dall'anno 1100 fu governato dalla famiglia Ezzelini, in seguito fu sotto Vicenza e Padova, fino a quando la città si unì nel 1404 alla Repubblica di Venezia (La Serenissima). Successivamente vennero quattro secoli di pace e prosperità. Con il trattato di Campoformido tra Napoleone e l'Austria, Bassano divenne parte dell'Impero austriaco Lombardia-Veneto. nel 1866 la città divenne parte del Regno d'Italia. Durante la prima guerra mondiale Bassano fu campo di battaglie difficili. Ci sono 23.000 soldati sepolti nell'ossario del Monte Grappa. Con lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale la città fu sottomessa ai tedeschi. La città prese parte anche alla Resistenza dando molti gruppi di partigiani.
Cosa devi vedere a Bassano : il ponte sul fiume Brenta, chiamato Ponte Vecchio, noto anche come Ponte degli Alpini (un corpo militare di montagna soldati), che ha dato il titolo a una canzone popolare. Costruito per la prima volta nel 1569, il ponte fu progettato da Andrea Palladio, ma fu distrutto due volte: da un'alluvione nel 1768 e dai nazisti durante la ritirata. Fu ricostruito nel 1947 su progetto originale di Palladio. Dal ponte si gode una magnifica vista sulle montagne circostanti.
Numerosi sono gli edifici del Rinascimento come la Villa palladiana Angarano, Villa Rezzonico XVII-XVIII sec. con stucchi attribuiti a Canova, la Cattedrale XI sec., ricostruita nel 1417, e la chiesa del XII sec. di San Francesco di Bassano.
Come raggiungere Bassano : in auto è abbastanza semplice (circa 1h30 di corsa). Segui una strada secondaria che attraversa piccoli villaggi. È una vera opportunità per visitare due o tre cose che vale la pena vedere : Revine, Lago, Follina (potresti fare una breve visita alla Abbazia Benedettina dal XII sec. ), Solighetto, Vidor (ponte sul fiume Piave), Cornuda, poi Asolo, Maser e Crespignaga (potresti visitare la Villa Barbaro del Palladio ), e poi raggiungere Bassano.

VERONA

2h15 drive, visit  Gardaland and Verona
Quando qualcuno dice la parola, Verona viene in mente Arena Opera Festival . La stagione dei testi inizia il 18 giugno e termina il 29 agosto 2010. Devi assicurarti di prenotare i biglietti con diverse settimane di anticipo: ci sono molti siti che prenotano i biglietti online. Durante l'Arena Opera Festival è anche quasi impossibile trovare un alloggio a Verona per un pernottamento. Se decidi di affittare a Vittorio Veneto devi sapere che andare in auto a Verona la notte dello spettacolo non è così conveniente, è un'ora e 45 minuti in auto dall'autostrada (circa 170 km), quindi una volta lì è difficile trova parcheggio. Devi partire almeno due ore e mezza prima dell'inizio dello spettacolo, escludendo qualsiasi tipo di traffico imprevisto. La cosa migliore da fare per te sarebbe arrivare al mattino per trovare un parcheggio abbastanza vicino all'Arena e prenderti il ​​tempo per visitare gli immensi tesori artistici e archeologici di Verona, compresa ovviamente la casa di Giulietta.
Gardaland : l'ingresso del parco si trova sulla SS 249 (Garda Est) tra Peschiera e Lazise, ​​a pochi km da Verona. Gardaland è la Disneyland del Lago di Garda.
Un po 'di storia : nel III secolo a.C. Verona era una fedele alleata di Roma. Sotto l'imperatore Vespasiano la città raggiunse l'apice della ricchezza e dello splendore: l'ultima grande opera costruita nel primo secolo fu l'Arena, il terzo anfiteatro romano per dimensioni. Per molti anni in seguito invasioni barbariche presero d'assalto anche la città di Verona. Sotto il dominio del teodorico tedesco (Dietrich von Bern) la città visse un periodo di grande splendore, che continuò sotto il dominio dei Longobardi e in seguito con l'impero carolingio. Nel 1405 Verona viene affidata alla Repubblica Veneta, in virtù della quale la città godette di un lungo periodo di pace. Come la maggior parte del Veneto, anche Verona, passò sotto il dominio austriaco del Lombardo-Veneto e nel 1866 divenne parte del regno d'Italia. Dopo la caduta del fascismo, Verona era diventata il centro principale della Repubblica Sociale Italiana.
Come raggiungere Verona da Vittorio Veneto: è a 170 km in auto dall'autostrada. Ci sono treni per Verona in partenza da Venezia / Mestre

CONEGLIANO VENETO

Conegliano near Vittorio Veneto

Cima da Conegliano è un grande pittore veneziano del XVI secolo. Puoi ammirare una delle sue opere d'arte più importanti nella cattedrale della sua città natale. Dal 2 febbraio al 2 giugno 2010 c'è una mostra temporanea di molti dei suoi dipinti importanti. La città vanta numerosi edifici antichi ed è uno dei punti di partenza per raggiungere le colline del prosecco ora patrimonio Unesco Prosecco.

TREVISO

Visit of Treviso, and river Sile
Treviso è chiamata la città dell'acqua Durante l'età medievale e rinascimentale i numerosi corsi d'acqua furono sfruttati con diverse ruote idrauliche che alimentavano principalmente i mulini per la macinazione del grano prodotto localmente. I corsi d'acqua erano tutti navigabili e i barconi sarebbero arrivati ​​da Venezia al porto di Treviso (Porto de Fiera) pagando le tasse e scaricando merci e passeggeri lungo la Riviera Santa Margherita. I pescatori erano in grado di portare ogni giorno pescato fresco al mercato del pesce di Treviso, che si tiene ancora oggi su un'isola collegata al resto della città da due piccoli ponti alle due estremità. (Fonte: Wikipedia )
Tutta la città è molto bella e piacevole, non c'è bisogno di leggere una guida dei monumenti e delle opere d'arte. Se cammini per la città, ti renderai conto che tutto è molto ricco ed elegante. Naturalmente, se sei molto interessato all'architettura e alla pittura, allora è meglio essere equipaggiati.
In breve, ti consigliamo di trascorrere un po 'di tempo a Treviso. Treviso è molto vicina a Vittorio Veneto sia in auto che in treno.
Un po 'di storia: Come quasi tutte le città della Regione Veneto, Treviso fu sottoposta nel Medioevo al dominio longobardo e carolingio, fino all'adesione alla Repubblica di Venezia. Sotto la Repubblica di Venezia (la Serenissima) Treviso visse un periodo di ricchezza e splendore, che durò anche durante il periodo della dominazione austriaca, e quello del Regno d'Italia. Durante la prima guerra mondiale, Treviso mantenne una posizione strategica vicino al fronte austriaco. Appena a nord, la battaglia di Vittorio Veneto ha contribuito a invertire la tendenza della guerra.
Cosa devi vedere Treviso : vicino alla stazione ferroviaria, lungo Corso del Popolo, trovi Piazza dei Signori , con il suo gotico Palazzo dei Trecento , con la Torre Civica. la sua attrazione più conosciuta è il canale di Buranelli che scorre lungo una corsia di portici. Lungo il fiume puoi vedere l'antico mercato del pesce su una piccola isola.
L'antico edificio Ca' dei Carraresi ospita solitamente importanti mostre d'arte.
Come raggiungere Treviso da Vittorio Veneto : in auto prendi l'autostrada per Venezia, esci all'uscita Treviso Nord; è a soli 25 minuti di auto.
In treno: non ci sono molti treni che partono direttamente da Vittorio Veneto, è meglio partire da Conegliano dove c'è un treno per Treviso ogni 30 minuti.
      

ASOLO

 Asolo, the town belve by British
È una cittadina molto amata dagli inglesi, in particolare per l'affascinante Hotel Cipriani a cinque stelle che ha lo stesso sapore di quello di Venezia e il bar veneziano Harris.
La città ospitava il poeta inglese Robert Browning, l'attrice Eleonora Duse, la scrittrice e esploratrice di viaggi britannica Freya Stark.
Ad Asolo puoi fare una bella passeggiata girovagando e facendo shopping nelle boutique speciali e nelle botteghe artigiane locali lungo i romantici vicoli portici. Se visiti Asolo la seconda domenica del mese, puoi cercare oggetti storici rari nel mercato dell'antiquariato mensile.

CASTELFRANCO VENETO

Castelfarnco: is the birthplace of  Venetian painter Giorgione
È una bellissima città murata con una piazza molto grande appena fuori dalle mura. È la città natale del grande pittore veneziano Giorgione. Puoi vedere una delle poche opere a lui attribuite nella Cattedrale di Castelfranco.
Giorgione (Castelfranco 1477/8 - 1510) fu un pittore italiano dell'Alto Rinascimento a Venezia. Giorgione è noto per la qualità poetica del suo lavoro, anche se solo sei dipinti sopravvissuti sono riconosciuti per essere il suo lavoro. L'incertezza che ne risulta sull'identità e sul significato della sua arte ha reso Giorgione una delle figure più misteriose della pittura europea.